ANNUNCI! Ottieni l'ammissione al livello 200 e studia qualsiasi corso in qualsiasi università di tua scelta. Tariffe basse | No JAMB UTME. Chiama 08063692710

AU approva il Centro per il controllo delle malattie della Nigeria come Hub regionale

Archiviato in Notizie infermieristiche by marzo 14, 2016

CHAT Giusto QUI con il nostro rappresentante - risposta immediata


AU approva il Centro per il controllo delle malattie della Nigeria come Hub regionale. L'Unione Africana ha dichiarato sabato che la Nigeria ospiterà uno dei Centri per il controllo delle malattie in Africa, il CDC.

La Nigeria è stata favorita per ospitare uno dei CDC della regione dopo che gli esperti dell'UA hanno valutato l'efficacia del governo nigeriano nella gestione del flagello di Ebola in 2014, così come il recente focolaio di Lassa Fever.

Il capo della delegazione dell'UA, Olawale Maiyegun, ha informato PREMIUM TIMES che il suo team è venuto in Nigeria con una lista di requisiti che la Nigeria doveva soddisfare prima che il comitato dell'UA su CDC potesse ratificare la sua nomina come uno dei centri regionali collaborativi approvati da 5 per l'Africa -CDC.

"Siamo soddisfatti delle nostre scoperte secondo le quali la Nigeria può essere in grado di assumersi la triplice responsabilità di gestire la Nigeria-CDC, la CDC regionale e l'African-CDC", ha affermato Maiyegun, direttore responsabile della Commissione Affari sociali dell'Unione Africana.

"L'epidemia di Ebola nell'Africa occidentale, a condizione che l'impeto e i capi di stato e di governo dell'UA insieme al consiglio esecutivo decidessero di seguire rapidamente l'istituzione dell'African-CDC.

In 2014, i capi di stato e di governo dell'Unione africana in occasione di un summit speciale sull'HIV, TBN e malaria, hanno deciso la necessità di un Centro africano per il controllo delle malattie che condurrà ricerche salvavita, che avranno anche la capacità per la malattia rilevamento, sorveglianza e risposta.

A gennaio 2015, l'Assemblea ha anche riaffermato e chiesto all'Unione africana di mettersi al lavoro; anche se hanno dato istruzioni chiare sulla natura dell'Africa-CDC da configurare.

"Vogliono un African-CDC che non reinventa la volontà, ma costruisca su una struttura esistente che farà leva sulle risorse esistenti sul terreno", ha detto Maiyegun.

Il concetto approvato dai leader africani in gennaio 2015 prevedeva di avere un ufficio di coordinamento all'interno del quartier generale dell'AU ad Addis Abeba con cinque centri regionali di collaborazione, ciascuno dei quali conferiva determinate capacità, risorse e valori al lavoro dell'African-CDC.

E i ministri della salute di ogni paese membro avevano raccomandato criteri per la selezione dei centri regionali di collaborazione e quale paese ospitava i centri regionali.

"Dobbiamo iniziare con cinque - ma potrebbero essere più di così come il CDC si espande", ha detto l'ufficiale di AU nigeriano Maiyegun. "Ogni regione dell'Africa doveva nominare i centri per l'African-CDC; e abbiamo ricevuto nomination da tutte e cinque le regioni dei continenti.

"Il Centrafricano ha nominato il Gabon; L'Africa orientale nominò il Kenya; Il Nord Africa ha nominato l'Egitto; la regione dell'Africa australe ha nominato la Nigeria nominata Zambia e Africa occidentale.

"La squadra dell'UA deve visitare i paesi proposti per ospitare i centri regionali per African-CDC per la valutazione in loco per assicurarsi che soddisfino i criteri contenuti nell'articolo 26 della statua del CDC.

"Lo scopo della nostra missione è vedere se il CDC della Nigeria, che funge anche da CDC regionale per l'Africa occidentale, abbia effettivamente rispettato quei criteri contenuti nella statua. Non stiamo confrontando i paesi che ospitano l'African-CDC l'uno con l'altro, ma stiamo valutando e valutandoli, vale a dire, i criteri contenuti nella statua.

Il punto di riferimento del team era valutare "Impegno governativo, risorse umane, infrastrutture e finanziamenti".

"In tutto questo, siamo lieti di notare che c'è un forte impegno da parte del governo della Repubblica federale della Nigeria e che è stato chiaramente dimostrato dai due ministri. Abbiamo visto il lavoro sulla cornice legale e su quello che viene messo in atto, che riteniamo sia molto forte e speriamo che gli sforzi che saranno fatti nella cornice legale lavorino per riflettere la dimensione regionale del CDC della Nigeria da visto non solo il CDC nigeriano ma uno regionale per l'Africa occidentale e un centro collaborativo regionale per il CDC africano.

"Siamo lieti di notare che da quello che abbiamo visto sul campo, in effetti, il CDC della Nigeria può assumere le responsabilità che stanno per essergli affidate.

"Abbiamo anche considerato alcune delle forze che stanno portando sul tavolo, abbiamo scoperto che stanno portando forti risorse umane, una forte e potente formazione epidemiologica e di laboratorio sul campo - che è un enorme vantaggio che aiuterà nell'adempimento della capacità principale del regolamento sanitario internazionale.

Una delle sfide che possono influire sul buon funzionamento e sul mantenimento dell'ufficio Nigerian-CDC è che il paese è stato famoso nel non aver rispettato il suo accordo sul finanziamento delle controparti.

Il signor Maiyegun ha detto che la sua squadra spera fortemente che l'impegno c del governo nigeriano "sarà tradotto in finanziamenti adeguati".

"Avremo bisogno di più indicazioni sui finanziamenti continui, che è il forte impegno politico che si sta traducendo nel sostegno al bilancio e nella dotazione finanziaria".

Il comitato ha detto che la Nigeria ha un vantaggio rispetto ad altri paesi africani per guadagnare il suo status di coordinatore perché ha alcune infrastrutture sanitarie chiave che altri non hanno.

"La Nigeria ha un Centro operativo di emergenza (EOC) molto forte dedicato alla polio; e il governo dovrà decidere di metterlo a disposizione dell'Africa occidentale e del continente nel suo insieme e cominciare a usarlo per la salute pubblica più ampia sotto il CDC. Consideriamo questo come una risorsa molto potente che la Nigeria può mettere a disposizione.

A differenza di altri quattro paesi africani che ospitano i centri CDC sub-regionali, Maiyegun ha detto che l'impianto CDC in Nigeria potrebbe funzionare come un centro con tripli obblighi: per la Nigeria, come hub regionale e come centro di coordinamento CDC in Africa.

Di: Ola 'Audu

Notizie Premium Times

Unisciti a oltre 500,000 + lettori online adesso.

Cura totale per il diabete => CLICCA QUI. Solo i prodotti 15 rimanenti - Sbrigati ora!

Iscriviti ORA al GIST più recente da CSN PORTAL nel tuo INDIRIZZO EMAIL

Avviso sul copyright: I contenuti di questo sito Web non possono essere ripubblicati, riprodotti, ridistribuiti in tutto o in parte senza il dovuto permesso o riconoscimento. Tutti i contenuti sono protetti da DMCA.
Il contenuto di questo sito è pubblicato con buone intenzioni. Se possiedi questo contenuto e ritieni che il tuo copyright sia stato violato o violato, assicurati di contattarci all'indirizzo [[Email protected]] per presentare un reclamo e le azioni verranno intraprese immediatamente.

tag:

Commenti (7)

URL di riferimento | Commenti RSS Feed

  1. mohammed tijjani umar dice:

    Desidero essere uno dei membri, della tua organizzazione, sono molto interessato 08035170998, 09020256819 di Borno State

  2. Mansur Shitu dice:

    Molto interessato, come desidero partecipare ai programmi ...

  3. Dien Dien aniyom dice:

    Lo stesso qui 07069682475

  4. Sono interessato signore 08033237143

  5. John Emmanson Udoka dice:

    Sono interessato signore ... .. 08060777206

  6. Mi piacerebbe usare la mia educazione, conoscenza e abilità per lavorare in modo efficace ed efficiente nell'Unione Africana, se mi fosse stata data l'opportunità. Mi chiamo 0803 911 0117.

  7. Sono intruso signore / signora ... 08069513027