Annunci: Ottieni l'ammissione al livello 200 e studia qualsiasi corso in qualsiasi università di tua scelta. Tariffe basse | No JAMB UTME. Chiama 09038456231

JAMB Biology Syllabus 2020 / 2021 | Vedi il programma di biologia corrente qui

Archiviato in Esame, Notizie di stipite by gennaio 10, 2020

ANNUNCI! Ottieni subito una sovvenzione di N300,000 per la tua formazione


Ottieni 370 in JAMB ora con il software CBT Practice


JAMB Biology Syllabus 2020 / 2021 | Vedi qui il programma di biologia corrente;

JAMB Biology Il programma 2020 è uscito ... La Biologia 2020 / 2021 JAMB Unified Tertiary Examination Examination (UTME) Il Syllabus ha lo scopo di preparare i candidati all'esame del Consiglio.

JAMB Biology Syllabus 2019

Questi obiettivi del corso sono i seguenti:

1. Dimostrare una conoscenza sufficiente dei concetti di interdipendenza della diversità e unità della vita;
2. Considerare la continuità della vita attraverso la riorganizzazione, l'ereditarietà e l'evoluzione;
3. Applicare principi e concetti biologici alla vita di tutti i giorni, in particolare alle questioni che riguardano gli esseri viventi, l'individuo, la società, l'ambiente, la salute della comunità e l'economia.

A: VARIETA 'DI ORGANISMI

1. Organismi viventi:

Temi:

un. caratteristiche
b. Struttura cellulare e funzioni dei componenti cellulari
c. Livello di organizzazione
io. Cella ad esempio euglena e paramecio,
ii. Tessuto, ad es. Tessuti epiteliali e idra
iii. Organo, ad esempio bulbo di cipolla
iv. Sistemi, ad esempio riproduttivo, digestivo ed escretore
v. Organismi come Chlamydomonas

Obiettivi:

  • I candidati dovrebbero essere in grado di:
  • Distinguere tra le caratteristiche delle cose viventi e non viventi.
  • Identificare le strutture delle piante e delle cellule animali.
  • Analizza le funzioni dei componenti di piante e cellule animali.
  • Confronta e contrasta la struttura delle cellule vegetali e animali.
  • Traccia i livelli di organizzazione tra gli organismi nella loro sequenza logica in relazione al livello cinque di organizzazione degli organismi viventi.

2. Evoluzione tra i seguenti:

Temi

  • Monera (procarioti), ad es. Batteri e alghe verdi blu.
  • Protista (protozoi e protofiti),
    g. Ameba, Euglena e Paramecio
  • Funghi, ad es. Funghi e Rhizopus.
  • Plantae (piante)
    Thallophyta (es. Spirogyra)
    ii. Bryophyta (muschi e liveworts) ad esempio Brachmenium e Merchantia.
    iii. Pteridophyta (felci) es. Dryopteris.
    iv. Spermatophyta (Gymnospermae and Angiospermae)
    - Ginnasmi es. Cicadee e conifere.
    - Angiosperme (monocotiledoni, ad esempio mais, dicotiledoni, ad es. Foglia d'acqua)
  • Animalia (animali)
    invertebrati
    - celenterato (es. Hydra)
    - Platyhelminthes (flatworms) ad esempio Taenia
    - Nematodi (nematodi)
    - Annelida (es. Lombrichi)
    - Arthropoda ad es. Zanzare, scarafaggi, mosca domestica, ape, farfalla
    - Mollusca (es. Lumache)
    ii. Animali multicellulari (vertebrati)
    - Pesci (pesce cartilagineo e ossuto)
    - Anfibio (ad es. Rospi e rane)
    - Reptilia (es. Lucertole, serpenti e tartarughe)
    - Aves (uccelli)
    - Mammalia (mammiferi)

Obiettivi:

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • Analizzare le caratteristiche e le caratteristiche esterne degli organismi elencati:
  • Applicare le conoscenze da (i) sopra per dimostrare l'aumento della complessità strutturale.
  • Traccia le tappe nelle storie di vita degli organismi elencati.
  • Applicare la conoscenza delle storie di vita per dimostrare una transizione graduale dalla vita in acqua alla vita sulla terra.
  • Traccia l'evoluzione delle piante elencate.
    I candidati dovrebbero essere in grado di:
  • Traccia il progresso degli animali invertebrati.
  • Determina l'importanza economica degli insetti studiati.
  • Valuta i loro valori nell'ambiente.
    Traccia il progresso degli animali multicellulari.
    ii. Determina la loro importanza economica.

3A. Adattamenti strutturali / funzionali e comportamentali degli organismi.

Temi:
un. Colorazione adattativa e sue funzioni
b. Adattamenti comportamentali negli animali sociali
c. Adattamenti strutturali negli organismi.

Obiettivi:

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • Descrivi come le varie strutture, funzioni e comportamenti adattano questi organismi al loro ambiente e stile di vita

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • Categorizza il controsalone in pesci, rospi e serpenti e la colorazione di avvertimento nei funghi. I candidati dovrebbero essere in grado di:
  • Differenzia le varie caste di insetti sociali come le termiti e le loro funzioni nel loro alveare di colonia.
  • Conto per crogiolarsi in lucertole, comportamento territoriale di altri animali in condizioni sfavorevoli (ibernazione e estivazione). I candidati dovrebbero essere in grado di
  • Tenere conto dell'adattamento in organismi rispetto a quanto segue:
    Ottenere cibo (becchi e zampe di uccelli, apparati boccali di insetti soprattutto zanzare, farfalle e falene).
    ii. Protezione e difesa (insetto stecco, mantide religiosa e rospo).
    iii. Proteggere i compagni (lucertole Agama rosse e femmine, esibizione di padri da parte di uccelli).
    iv. Regolazione della temperatura corporea (pelle, piume e capelli)
    v. Risparmiare acqua (spine nelle piante e scaglie nei mammiferi).

B: FORMA E FUNZIONI.

1. Struttura interna di una pianta in fiore

Temi:

  • Radice
  • gambo
  • foglia
  • Struttura interna di un mammifero

Obiettivi:

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • Identificare le sezioni trasversali di questi organi.
  • Metti in relazione la struttura di questi organi con le loro funzioni.
  • Identificare i tessuti di supporto nelle piante (collenchima) sclerenchima, xilema e fibre floematiche)
  • Descrivere la distribuzione dei tessuti di supporto in radici, gambo e foglia

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • Esaminare la disposizione degli organi interni dei mammiferi.
  • Descrivi l'aspetto e la posizione degli organi digestivi, riproduttivi ed escretori.

2. nutrizione

Temi:

  • Modalità di nutrizione
  • autotrofa
  • eterotrofi

Tipi di nutrizione
c. Nutrizione vegetale

  • Fotosintesi
  • Requisiti minerali (macro e micro-nutrienti)
  1. Nutrizione animale
  • Classi di sostanze alimentari; carboidrati, proteine, grassi e oli, vitamine, sali minerali e acqua
  • Test alimentari (es. Amido, riduzione di zuccheri, proteine, olio, grassi ecc.
  • Il dente dei mammiferi (strutture, tipi e funzioni
  • Canale alimentare dei mammiferi
  • Processo di nutrizione (ingestione, digestione, assorbimento e assimilazione del cibo digerito.

Obiettivi:

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • Confrontare le modalità di alimentazione fotosintetica e chemiosintetica;
  • Fornire esempi di piante sia in fiore che non in fiore
  • Confronta i modi di alimentazione autotrofi ed eterotrofi.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • Distinguere i seguenti esempi:
    - holozoico (pecore e uomo)
    - Parassitario (nematodi, tenia e Loranthus)
    - saprofitico (Rhizopus e fungo)
    - piante carnivore (drosera e bladderwort)
    - Determinare il loro valore nutrizionale.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • Differenzia le reazioni di luce e oscurità e condizioni dello stato necessarie per la fotosintesi.
  • Determinare la necessità di luce, ossido di carbonio (IV) e
    clorofilla nella fotosintesi.
  • Rileva la presenza di amido in una foglia come prova della fotosintesi.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • Identificare macro e micro elementi richiesti dalle piante.
  • Riconoscere i sintomi di carenza di azoto, fosforo e potassio.

3. trasporto

Temi:

  • Necessità di trasporto
  • Materiali per il trasporto (Prodotti escretori, gas, alimenti prodotti, alimenti digeriti, sostanze nutritive, acqua e ormoni)
  • Canali per il trasporto
    io. Sistema circolatorio dei mammiferi (cuore, arterie, vene e vasi capillari)
    ii Impianto vascolare vegetale (floema e xilema)
  • Media e processi di meccanismo per il trasporto.

Obiettivi:

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • Indicare le fonti delle varie classi di cibo;
  • Metti in relazione l'importanza e le carenze, ad esempio lo scorbuto, il rachitismo, il kwashiorkor ecc. Di ogni classe
  • Determinare l'importanza di una dieta equilibrata.

I candidati dovrebbero essere in grado di

  • rilevare la presenza degli alimenti elencati dal risultato di un determinato esperimento. I candidati dovrebbero essere in grado di:
  • descrivere la struttura di un dente tipico dei mammiferi;
  • differenziare i tipi di dente dei mammiferi e collegare le loro strutture alle loro funzioni.
  • confronta le formule dentarie di uomo, pecora e cane.
    I candidati dovrebbero essere in grado di:
  • correlare la struttura dei vari componenti del canale alimentare e dei suoi organi accessori (fegato, pancreas e cistifellea) alle loro funzioni.
    I candidati dovrebbero essere in grado di:
  • identificare le caratteristiche generali degli enzimi digestivi;
  • associare gli enzimi con la digestione di carboidrati, proteine ​​e grassi;
  • determinare i prodotti finali di queste classi di cibo. I candidati dovrebbero essere in grado di:
  • determinare la relazione tra aumento delle dimensioni e complessità e la necessità di sviluppare un sistema di trasporto in piante e animali.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • determinare le fonti dei materiali e le forme in cui sono trasportati.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • descrivere il sistema circolatorio generale;
  • confrontare le funzioni specifiche della vena porta epatica, la vena polmonare e l'arteria, l'aorta, l'arteria renale e la vena
    I candidati dovrebbero essere in grado di:
  • identificare gli organi del sistema vascolare della pianta.
  • capire le funzioni specifiche del floema e dello xilema.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • identificare i mezzi di trasporto (es. citoplasma, linfa cellulare, fluido corporeo, sangue e linfa);
  • conoscere la composizione e le funzioni del sangue e della linfa;
  • descrivere la diffusione, l'osmosi, la plasmolisi e il turgore come meccanismo di trasporto negli organismi.
  • confrontare i vari meccanismi dei sistemi circolatori aperti, la trazione della traspirazione degli animali, la pressione delle radici e il trasporto attivo come meccanismo di trasporto nelle piante.

4. Respirazione

Temi:

  • Organi respiratori e superfici
  • Il meccanismo dello scambio gassoso in:
    io. Piante
    ii. mammiferi
  • Respirazione aerobica
  • Respirazione anaerobica

Obiettivi:

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • esaminare il significato della respirazione;
  • descrivere un profilo semplificato del processo chimico coinvolto nel ciclo di glicolisi e krebs con riferimento al ruolo ATP
  • dedurre da un set-up sperimentale, scambio e prodotti gassosi, scambio e produzione di energia termica durante la respirazione.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • descrivere i seguenti organi respiratori e superfici con organismi in cui si verificano; superficie corporea, branchia, trachea, polmoni, stomi e lenticella.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • descrivere il meccanismo per l'apertura e la chiusura degli stomi;
  • determinare i movimenti respiratori in questi animali.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • esaminare il ruolo dell'ossigeno nella liberazione di energia per le attività degli organismi viventi;
  • dedurre l'effetto di insufficiente apporto di ossigeno ai muscoli.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • utilizzare le cellule di lievito e la soluzione zuccherina per dimostrare il processo di fermentazione.
  • conoscere l'importanza economica dei lieviti.

5. Escrezione

Temi:

  • Tipi di strutture escretorie: vacuolo contrattile, flamecell, nefridio, tubule malpighiano, rene, stoma e lenticella.
  • Meccanismi escretori:
    io. Reni
    ii. polmoni
    ii. pelle
  • Prodotti escretivi di piante

Obiettivi:

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • definire il significato e indicare il significato dell'escrezione;
  • collegare le caratteristiche di ogni struttura con le funzioni.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • collegare la struttura dei reni alle funzioni escretorie e osmo-regolatorie.
  • identificare le funzioni e i prodotti escretori dei polmoni e della pelle.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • dedurre l'importanza economica dei prodotti escretivi delle piante, ad es. ossido di carbonio (IV), ossigeno, tannini, resine, gomme, mucillagini, alcaloidi, ecc.

6. Supporto e movimento

Temi:

  • Movimenti tropici, tattici, nastici e del sonno nelle piante
  • Sostenere i tessuti negli animali
  • Tipi e funzioni dello scheletro
    io. exoskeleton
    ii. endoscheletro
    iii. Funzioni dello scheletro negli animali

Obiettivi:

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • determinare la necessità di supporto e movimento negli organismi;
  • identificare i tessuti di supporto nelle piante (collenchima, sclerenchima, xilema e fibre floematiche);
  • descrivere la distribuzione dei tessuti di supporto nelle radici, nel gambo e nella foglia.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • relazionare la risposta delle piante agli stimoli di luce, acqua, gravità e tatto;
  • identificare le regioni di crescita in radici e germogli e il ruolo delle auxine nel tropismo.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • collegare la posizione di chitina, cartilagine e ossa alla loro funzione di supporto.
  • relazionare la struttura e il layout generale dello scheletro dei mammiferi alla loro funzione di supporto, locomotiva e respiratoria.
  • differenziare i tipi di giunture usando esempi appropriati.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • applicare le funzioni protettive, di supporto, locomotoria e respiratoria dello scheletro al benessere dell'animale.

7. Riproduzione

Temi:

  • Riproduzione asessuata
    io. Fissione come in Paramecium
    ii. In erba come nel lievito
    iii. Propagazione vegetativa naturale
    iv. Propagazione vegetativa artificiale.
  • Riproduzione sessuale in piante da fiore
    io. Parti floreali e loro funzioni
    ii. Impollinazione e fertilizzazione
    iii. prodotti di riproduzione sessuale
  • Riproduzione nei mammiferi
    io. strutture e funzioni degli organi riproduttivi maschili e femminili
    ii. Fecondazione e sviluppo. (Fusion of gamates)

Obiettivi:

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • distinguere tra riproduzione asessuata e sessuale
  • applicare la propagazione vegetativa naturale nella produzione e moltiplicazione delle colture.
  • applicare l'innesto, l'erba e la stratificazione nelle pratiche agricole.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • relazionare parti del fiore con le loro funzioni e il processo riproduttivo
  • dedurre i vantaggi dell'impollinazione incrociata.
  • dedurre i diversi tipi di placentazione che si sviluppano in frutti semplici, aggregati, multipli e succulenti.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • differenziare tra organi riproduttivi maschili e femminili
  • relazionare la loro struttura e funzione alla produzione di prole.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • descrivere la fusione dei gameti come un processo di offertilizzazione.
  • riferire gli effetti della salute della madre, la nutrizione e l'uso indiscriminato di droghe sulle fasi di sviluppo dell'embrione fino alla nascita.
  • Metodi moderni di regolazione riproduttiva per es. Fertilizzazione degli inviti e controllo delle nascite

8. Crescita

Temi:

  • Significato della crescita
  • Germinazione di semi e condizioni necessarie per la germinazione dei semi.

Obiettivi:

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • Applicare la conoscenza delle condizioni necessarie per la germinazione sulla crescita delle piante.
  • Distinguere tra germinazione epigea e ipogea.

9. Coordinamento e controllo

Temi:

  • Coordinazione nervosa:
    io. i componenti, la struttura e le funzioni del sistema nervoso centrale;
    ii. I componenti e le funzioni dei sistemi nervosi periferici;
    iii. Meccanismo di trasmissione di impulsi;
    iv. Azione riflessa
  • Gli organi di senso
    io. pelle (tattile)
    ii. naso (olfattivo)
    iii. lingua (gusto)
    iv. occhio (vista)
    v. orecchio (uditivo)
  • Controllo ormonale
    io. sistema ormonale animale
    - Pituitaria
    - tiroide
    - paratiroide
    - ghiandola surrenale
    - pancreas
    - gonadi
    ii. Ormoni vegetali (fitormoni)
  • L'omeostasi
    io. Regolazione della temperatura corporea
    ii. Regolazione del sale e dell'acqua

Obiettivi:

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • applicare la conoscenza della struttura e della funzione del sistema nervoso centrale nel coordinamento delle funzioni corporee negli organismi.
  • illustrare azioni riflesse come il battito delle palpebre, lo scatto del ginocchio ecc.
  • differenziare tra riflessi e azioni volontarie, nonché i riflessi condizionati come la salivazione, andare in bicicletta e nuotare.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • associare gli organi di senso elencati con le loro funzioni.
  • applicare la conoscenza della struttura e delle funzioni di questi organi di senso nel rilevare e correggere i loro difetti.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • individuare le ghiandole endocrine elencate negli animali.
  • riferire l'ormone prodotto da ciascuna di queste ghiandole alle loro funzioni.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • esaminare gli effetti di vari fitormoni (ad esempio auxine, gibberellina, citochinina ed etilene) sulla crescita, il trofismo, la fioritura, la maturazione dei frutti e l'abscissione delle foglie.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • collegare la funzione degli ormoni alla regolazione dei livelli dei materiali all'interno del corpo.

C. ECOLOGIA

1. Fattori che influenzano la distribuzione di organismi

Temi:

  • abiotica
  • biotico

Obiettivi:

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • dedurre gli effetti della temperatura; precipitazioni, umidità relativa, velocità e direzione del vento, altitudine, salinità, torbidità, pH e condizioni edafiche (suolo) sulla distribuzione degli organismi.
  • utilizzare attrezzature appropriate (ad es. disco di secchio, termometro, pluviometro, ecc.) per misurare i fattori abiotici.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • descrivere come le attività di piante / animali (in particolare quelle umane) influenzano la distribuzione degli organismi.

2. Interazioni simbiotiche di piante e animali

Temi:

  • Flusso di energia nell'ecosistema: catene alimentari, reti alimentari e livelli trofici
  • Nutriente in bicicletta in natura
    io. ciclo del carbonio
    ii. ciclo dell'acqua
    iii. Ciclo di azoto

Obiettivi:

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • determinare esempi appropriati di simbiosi, parassitismo, saprophytism, commensalismo, mutualismo, amensalismo, competizione, predazione e cooperazione tra organismi.
  • associare la distribuzione degli organismi alle catene alimentari e alle reti alimentari in particolari habitat.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • catene alimentari e reti

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • descrivere il ciclo e il suo significato compreso il bilancio dell'ossigeno atmosferico e dell'ossido di carbonio (IV) e il riscaldamento globale.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • valutare gli effetti del ciclo dell'acqua su altri cicli di nutrienti

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • riferire i ruoli di batteri e leguminose nel ciclo dell'azoto.

3. Habitat naturali

Temi:

  • Acquatico (ad es. Stagni, corsi d'acqua, laghi e paludi di mangrovie)
  • Terrestre / arboreo (ad es. Cime degli alberi di palma da olio, terreni agricoli abbandonati o un campo erboso secco (savana) e tana o buca.

Obiettivi:

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • associare piante e animali con ciascuno di questi habitat.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • collegare caratteristiche adattive agli habitat in cui vive un organismo.

4. Locale (Biomi nigeriani)

Temi:

  • Foresta pluviale tropicale
  • Guinea savana (meridionale e settentrionale)
  • Savana del Sudan
  • dessert
  • Altopiani di foreste montane e praterie dell'Obudu, Jos, Altopiano di Mambilla.

Obiettivi:

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • individuare i biomi nelle regioni
  • applicare la conoscenza delle caratteristiche dei biomi locali elencati per determinare le caratteristiche delle diverse regioni della Nigeria.

5. L'ecologia delle popolazioni:

Temi:

  • Densità di popolazione e sovraffollamento.
  • Adattamento per la sopravvivenza
    io. Fattori che determinano la concorrenza
    ii. Competizione intra ed interspecifica
    iii. Relazione tra competizione e successione.
  • Fattori che influenzano le dimensioni della popolazione:
    io. Biotici (es. Cibo, parassiti, malattie, predazione, competizione, capacità riproduttiva).
    ii. Abiotico (ad es. Temperatura, spazio, luce, precipitazioni, topografia, pressione, pH, ecc.
  • Successione ecologica
    io. successione primaria
    ii. successione secondaria

Obiettivi:

Candidate dovrebbe essere in grado di:

  • determinare le ragioni dei rapidi cambiamenti nella popolazione umana e le conseguenze del sovraffollamento.
  • calcola / calcola la densità come numero di organismi per unità di superficie.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • Riferire aumento della popolazione, malattie, carenza di cibo e spazio con la concorrenza intra- e inter-specifica.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • Determinare la differenziazione di nicchia come mezzo per ridurre il completamento intra-specifico.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • Relazionare la concorrenza alla successione.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • dedurre l'effetto di questi fattori sulla dimensione della popolazione.
  • determinare le interazioni tra fattori biotici e abiotici, ad esempio la siccità o la scarsità di acqua che porta alla carenza di cibo e alla mancanza di spazio che provoca un aumento dei tassi di malattia.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • traccia la successione in successione fino alla fase culminante di stabilità nella popolazione vegetale.

6. SUOLO

Temi:

  • caratteristiche dei diversi tipi di suolo (sabbioso, argilloso, argilloso)
  • struttura del suolo
  • porosità, capillarità e contenuto di humus
  • Componenti del terreno
    io. inorganico
    ii. biologico
    iii. organismi del suolo
    iv. Aria nel suolo
    v. Acqua del suolo Suolo
  • fertilità:
    io. perdita di fertilità del suolo
    ii. Rinnovamento e mantenimento della fertilità del suolo

Obiettivi:

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • identificare le proprietà fisiche di diversi tipi di suolo in base alla semplice misurazione della dimensione delle particelle, della porosità o della capacità di ritenzione idrica.
  • determinare la quantità di aria, acqua, humus e capillarità in diversi tipi di terreno sperimentalmente.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • collegare caratteristiche, tipi e componenti del suolo alla crescita sana della pianta.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • si riferiscono a fattori come la perdita di materia inorganica, la compattazione, la lisciviazione, l'erosione del terreno superiore e il ritaglio ripetuto con una varietà.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • applicare la conoscenza della pratica del ridisegno del contorno, terrazzamento, mulching, poly-cropping, strip-cropping, uso di fertilizzanti organici e inorganici, rotazione delle colture, coltivazione del cambio, ecc. per migliorare la conservazione del suolo.

7. Umani e ambiente

Temi:

  • Malattie:
    (i) Malattie comuni e endemiche.
    ii. Malattie facilmente trasmissibili e sindrome da malattia come:
    - poliomielite
    - colera
    - tubercolosi
    - malattia / sindrome a trasmissione sessuale (gonorrea, sifilide, AIDS, ecc.
  • Inquinamento e il suo controllo
    (i) fonti, tipi, effetti e metodi di controllo.
    (ii) Servizi igienico-sanitari e fognari
  • Conservazione delle risorse naturali
  • Riserve di caccia e parchi nazionali

Obiettivi:

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • identificare condizioni ecologiche che favoriscono la diffusione di malattie endemiche e potenzialmente epidemiche comuni come malaria, meningite, drancunculiasi, schistosomiasi, oncocercosi, febbre tifoide e colera ecc.
  • collegare la biologia del vettore o dell'agente di ciascuna malattia con la sua diffusione e controllo.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • utilizzare la conoscenza degli organismi causali, la modalità di trasmissione e i sintomi delle malattie elencate per la loro prevenzione / trattamento / controllo.
  • applicare i principi dell'inoculazione e della vaccinazione sulla prevenzione delle malattie.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • categorizzare l'inquinamento nell'aria, nell'acqua e nell'inquinamento del suolo.
  • riferire gli effetti degli inquinanti comuni sulla salute umana e sul degrado ambientale.
  • determinare i metodi con cui ogni inquinante può essere controllato.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • esaminare l'importanza dei servizi igienico-sanitari con particolare attenzione allo smaltimento dei rifiuti solidi, alla salute della comunità e all'igiene personale.
  • valutare i ruoli e le funzioni delle agenzie sanitarie internazionali e nazionali (ad es. Organizzazione mondiale della sanità (OMS), Fondo internazionale di emergenza per l'infanzia delle Nazioni Unite (UNICEF), Società internazionale della Croce rossa (IRCS) e ministeri della salute e dell'ambiente.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • applicare i vari metodi di conservazione delle risorse naturali sia rinnovabili che non rinnovabili per la protezione del nostro ambiente per le generazioni presenti e future.
  • delineare i benefici della conservazione delle risorse naturali, la prevenzione della desertificazione.
  • identificare gli organismi responsabili della conservazione delle risorse a livello nazionale e internazionale (ad es. Nigerian Conservation Foundation (NCF),
  • Ministero Federale dell'Ambiente, Parchi Nazionali della Nigeria, World Wildlife Foundation (WWF), International Union for Conservation of Nature (IUCN), United Nations Environmental Programme (UNEP) e le loro attività.
  • asses le loro attività.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • Conoscere la posizione e l'importanza delle riserve di caccia e dei parchi nazionali in Nigeria

D: HEREDITY E VARIAZIONI

(I) Variazione nella popolazione

Temi:

  • Variazioni morfologiche nell'aspetto fisico degli individui.
    (i) dimensione (altezza, peso)
    (ii) Colore (pelle, occhi, capelli, mantello di animali, scaglie e piume.
    (iii) impronte digitali
  • Variazione fisiologica
    (i) Capacità di rotolare la lingua
    (ii) Capacità di gustare
    feniltiocarbammide (PTC)
    (iii) Gruppi sanguigni
  • Applicazione di discontinuo
    variazione nel rilevamento del crimine,
    trasfusione di sangue e
    determinazione della paternità.

Obiettivi:

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • distinguere tra variazioni continue e discontinue con esempi.
  • relazionare il ruolo delle condizioni ambientali, dell'habitat e della costituzione genetica alla variazione.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • misurare l'altezza e il peso degli alunni della stessa fascia d'età;
  • grafici grafici della distribuzione di frequenza delle altezze e dei pesi.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • osserva e registra vari modelli di colori in alcune piante e mammiferi.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • applicare la classificazione delle impronte digitali nel rilevamento dell'identità.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • identificare alcuni esempi specifici di variazione fisiologica tra la popolazione umana.
  • categorizza le persone in base alla loro variazione fisiologica.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • applicare la conoscenza dei gruppi sanguigni nella trasfusione di sangue e la determinazione della paternità.
  • utilizzare variazioni discontinue nel rilevamento del crimine.

2. Eredità

Temi:

  • Ereditarietà dei caratteri negli organismi;
    i) Personaggi ereditabili e non ereditabili.
  • Cromosomi - la base dell'ereditarietà;
    (i) Struttura
    (ii) Processo di trasmissione di caratteri ereditari dai genitori alla prole.
  • Probabilità in genetica e determinazione del sesso.
    a) Applicazione dei principi di ereditarietà in:
    i) Agricoltura
    (ii) Medicina
    b. Personaggi legati al sesso come calvizie, emofilia, daltonismo, ecc.

Obiettivi:

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • determinare i caratteri ereditabili e non ereditabili con esempi.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • illustrare la semplice struttura del DNA

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • illustrare la segregazione dei geni alla meiosi e la ricombinazione dei geni alla fecondazione per spiegare il processo di trasmissione dei caratteri dai genitori alle progenie.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • dedurre che la segregazione dei geni si verifica durante la formazione dei gameti e che la ricombinazione dei geni alla fecondazione è di natura casuale.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • analizzare i dati sugli esperimenti di incroci.
  • applicare i principi di ereditarietà nella produzione di nuove varietà di colture e bestiame attraverso l'incrocio.
  • dedurre vantaggi e svantaggi di out-breeding e in-breeding.
  • analizzare in modo elementare le questioni controverse degli organismi geneticamente modificati (OGM) e della terapia genica e della biosicurezza.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • applicare la conoscenza dell'ereditarietà nella consulenza matrimoniale con particolare riferimento al gruppo sanguigno, all'anemia falciforme e ai fattori Rhesus.

esaminare l'importanza dell'uso di materiali del DNA ricombinante nella produzione di importanti prodotti medici come l'insulina, l'interferone e gli enzimi.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • identificare i personaggi che sono collegati al sesso.

2. Eredità

Temi:

  • Ereditarietà dei caratteri negli organismi;
    i) Personaggi ereditabili e non ereditabili.
  • Cromosomi - la base dell'ereditarietà;
    (i) Struttura
    (ii) Processo di trasmissione di caratteri ereditari dai genitori alla prole.
  • Probabilità in genetica e determinazione del sesso.
    a) Applicazione dei principi di ereditarietà in:
    i) Agricoltura
    (ii) Medicina
    b. Personaggi legati al sesso come calvizie, emofilia, daltonismo, ecc.

Obiettivi:

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • determinare i caratteri ereditabili e non ereditabili con esempi.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • illustrare la semplice struttura del DNA

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • illustrare la segregazione dei geni alla meiosi e la ricombinazione dei geni alla fecondazione per spiegare il processo di trasmissione dei caratteri dai genitori alle progenie.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • dedurre che la segregazione dei geni si verifica durante la formazione dei gameti e che la ricombinazione dei geni alla fecondazione è di natura casuale.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • analizzare i dati sugli esperimenti di incroci.
  • applicare i principi di ereditarietà nella produzione di nuove varietà di colture e bestiame attraverso l'incrocio.
  • dedurre vantaggi e svantaggi di out-breeding e in-breeding.
  • analizzare in modo elementare le questioni controverse degli organismi geneticamente modificati (OGM) e della terapia genica e della biosicurezza.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • applicare la conoscenza dell'ereditarietà nella consulenza matrimoniale con particolare riferimento al gruppo sanguigno, all'anemia falciforme e ai fattori Rhesus.

esaminare l'importanza dell'uso di materiali del DNA ricombinante nella produzione di importanti prodotti medici come l'insulina, l'interferone e gli enzimi.

I candidati dovrebbero essere in grado di:

  • identificare i personaggi che sono collegati al sesso.

TESTI RACCOMANDATI

Ndu, FOC Ndu, Abun A. e Aina JO (2001) Biologia Secondaria Secondaria:
Libri 1 -3, Lagos: Longman

Odunfa, SA (2001) Essenziale della biologia, Ibadan: Heinemann

Ogunniyi MB Adebisi AA e Okojie JA (2000) Biologia per le scuole secondarie superiori: Libri 1 - 3, Macmillan

Ramalingam, ST (2005) Modern Biology, SS Science Series. Nuova edizione, AFP

Stan. (2004) Biologia per le scuole secondarie superiori. Edizione riveduta, Ibadan: Heinemann

Stone RH and Cozens, ABC (1982) Biologia per le scuole dell'Africa occidentale. Longman

Usua, EJ (1997) Manuale di Biologia pratica 2nd Edition, University Press, Limited.

CSN TEAM.

Inserisci il tuo indirizzo email:

Consegnato da TMLT NIGERIA

Unisciti ai lettori 500,000 + online ora!


=> SEGUICI SU INSTAGRAM | FACEBOOK & TWITTER PER ULTIMI AGGIORNAMENTI

ADS: DIABETE DA ESCLUSIONE IN SOLO 60 GIORNI! - ORDINA QUI

COPYRIGHT ATTENZIONE! I contenuti di questo sito Web non possono essere ripubblicati, riprodotti, ridistribuiti in tutto o in parte senza il dovuto permesso o riconoscimento. Tutti i contenuti sono protetti da DMCA.
Il contenuto di questo sito è pubblicato con buone intenzioni. Se possiedi questo contenuto e ritieni che il tuo copyright sia stato violato o violato, assicurati di contattarci all'indirizzo [[Email protected]] per presentare un reclamo e le azioni verranno intraprese immediatamente.

tag: , , ,

I commenti sono chiusi.